Ultima modifica: 29 Gennaio 2017

Storia della scuola

CIRCOLO DIDATTICO DI POZZOMAGGIORE


Il Circolo Didattico di Pozzomaggiore, in funzione dall’immediato dopoguerra, ha tradizionalmente compreso le scuole di Pozzomaggiore, Padria, Mara, Cossoine e Semestene, paesi viciniori che costituiscono un sub territorio assai omogeneo, con fitte relazioni socio-economiche e con specifiche identità comuni. A partire dagli anni ‘70, si sono prodotti vari rimescolamenti nella composizione dei Comuni del circolo, dovuti a meccanismi di razionalizzazione, che hanno comportato, nell’ordine, il passaggio nel 1977/78 di Cossoine a Bonorva e di Mara a Pozzomaggiore; nell’89/90 la soppressione del Circolo medesimo a beneficio di Bonorva per un solo anno; l’accorpamento di Romana a Pozzomaggiore dal 1990/91 al 1997/98; il passaggio di Semestene a Bonorva dal 1/9/1993; il ricongiungimento di Cossoine nel 1997/98 al circolo di Pozzomaggiore.

 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DI POZZOMAGGIORE


    Istituita alla fine degli anni ‘40 per iniziativa del parroco Fadda come scuola parificata e legalmente riconosciuta nei locali (per certi versi di fortuna) di S. Croce, parallelamente all’Avviamento Professionale di tipo agrario in funzione dalla fine degli anni ‘30 ed esauritosi nei primi anni ‘60, divenne statale dopo l’istituzione della Scuola Media Unica, in conseguenza della legge n° 1859/62.

Nei suoi primi anni di vita, ospitata in locali del comune, accolse gli alunni della zona prima che gradualmente venissero istituite le sezioni staccate di Padria e Mara, Semestene (accorpata parecchi anni fa a Bonorva) e Cossoine.

Verso la metà degli anni ‘60, la sede della scuola divenne  l’attuale edificio, costruito negli anni ‘50 e complessivamente abbastanza adeguato, sia come ambienti interni, sia come spazi esterni.

Fu intitolata negli anni ‘60 a Nico Pinna Parpaglia, professore di liceo e acuto studioso antifascista, appartenente ad una famiglia che ha dato al paese notorietà regionale per il generale Pietro, Alto Commissario per la Sardegna dal 1943 al 1949, e per il sig. Peppe, sindaco del paese nel 1956 e nel 1960. La famiglia peraltro è stata munifica donatrice dell’area dove è sorta la scuola media.

L’ISTITUTO COMPRENSIVO


Negli anni ‘90, in conseguenza del flusso migratorio e della bassa natalità, sono venuti, da una parte, gradualmente riducendosi gli iscritti nei vari ordini di scuola e, dall’altra parte, si sono pronunciati indirizzi legislativi ed organizzativi di razionalizzazione e contingentamento.

In riferimento a questa situazione e al dibattito, sviluppatosi nelle scuole e nelle amministrazioni comunali del territorio, che ha evidenziato anche elementi culturalmente e pedagogicamente positivi nei processi di verticalizzazione, al di là di logiche difensive di conservazione delle strutture, si è pervenuti, nell’anno scolastico 1997/98, alla formazione dell’Istituto Comprensivo di Scuola Materna, Elementare e Media, che comprendeva le sezioni staccate di Cossoine, Mara e Padria.

Nell’anno scolastico 2012-2013, a seguito del Piano di Dimensionamento della rete scolastica regionale (Delibera Giunta Regionale della Sardegna n. 7/4 del 16.02.2012 e n. 11/2 del 06.03.2012), è stata disposta l’aggregazione dell’Istituto Comprensivo di Bonorva all’Istituto Comprensivo di Pozzomaggiore.

Il decremento demografico ha comportato gradualmente, nel corso di un quindicennio, alla chiusura delle sezioni staccate della Scuola Secondaria di 1° grado prima di Mara e Padria (a. s. 1997/98), e poi di Cossoine (a. s. 2011-2012); nel 2015-2016 sono stati soppressi i plessi di Scuola Primaria di Cossoine e di Mara-Padria.

Attualmente l’Istituto è costituito dalla sede centrale di Pozzomaggiore e dal plesso di Bonorva in cui sono presenti tutti e tre gli ordini di scuola, a Cossoine e a Mara-Padria è presente il solo plesso di Scuola dell’Infanzia.

scarica il documento  Storia della scuola

 

Per la galleria di immagini, puoi implementare set di fotografie pubblicate nell’account della scuola su Picasa o Flickr, oppure usare il plugin NextGen Gallery.